News

Le Giornate di Antun Šoljan festeggiano vent’anni di vita

La manifestazione organizzata dall’Università Popolare Aperta di Rovigno dalla Società dei letterati croati e dalla Biblioteca civica «Matija Vlačić Ilirik» si svolgerà il 10 e l'11 aprile

ROVIGNO Inizia venerdì prossimo, 10 aprile, il convegno scientifico-letterario Giornate di Antun Šoljan, organizzato annualmente dall’Università Popolare Aperta di Rovigno, dalla Società dei letterati croati e dalla Biblioteca civica “Matija Vlačić Ilirik”. Giunto alla XX edizione, l’incontro si articolerà il 10 e l’11 aprile e sarà dedicato interamente all’opus del poeta croato Tin Ujević (Vrgorac 1891 – Zagabria 1955), in occasione del sessantesimo anniversario della sua morte. Il programma avrà inizio venerdì, alle ore 19, al Centro multimediale di Rovigno, con una conferenza sulla vita e sulle opere di Tin Ujević, alla quale parteciperanno il poeta e critico Tonko Maroević, autore della biografia di Tin Ujević, “Tin”, Jasen Boko, autore dell’omaggio poetico allo scrittore, l’artista e letterato Stanislav Habjan nonché i membri del Corso artistico dell’Università Popolare Aperta di Rovigno. Seguirà alle 19.30 la proiezione del documentario “Tin”, del regista Željko Senečić.

 

Il secondo giorno del convegno, sabato, alle ore 11 prenderanno il via le conferenze, che vedranno la presentazione dei relatori Ante Stamać, Sibila Petlevski, Antun Pavešković, Ljubica Josić, Dubravka Crnojević Carić, Daniel Mikulaco, Bruno Kragić, Borben Vladović, Lana Derkač, Davor Šalat, Ana Batinić e Božidar Cvenček. Moderatore sarà Ivica Matičević. Nel pomeriggio, sempre al Centro multimediale, alle 15.30 si terrà la presentazione delle ultime pubblicazioni delle Biblioteche minori della Società dei letterati croati. A parlare saranno gli editori Ivica Matičević e Antun Pavešković e il vicepresidente della Società, Boris Domagoj Biletić. Si continuerà in serata, alle ore 20, al Teatro “Antonio Gandusio”.

Le Giornate di Antun Šoljan si concluderanno in musica con il concerto del grande cantautore croato Arsen Dedić, accompagnato al pianoforte dal figlio Matija. Va sottolineato che molti dei versi di Ujević, tra questi “Odlazak” (“La partenza”), sono stati musicati da Arsen Dedić. L’edizione giubilare del convegno si terrà dunque negli spazi del Centro multimediale e del Teatro “Antonio Gandusio”.

La manifestazione letteraria è nata nel 1996 ed è un appuntamento annuale, in onore e in ricordo del letterato croato Antun Šoljan, che ha trascorso gran parte della sua vita a Rovigno.

 

Kristina Blecich

(Da “La Voce del Popolo” dell’’ 8/4/2015)

 

Our website is protected by DMC Firewall!