News

Biblioteca civica, nuova piattaforma di dati

CAPODISTRIA | È stato presentato ieri, martedì, il nuovo Sistema bibliotecario della Comunità Nazionale italiana in Slovenia, realizzato sul programma CLAVIS, gestionale open source per biblioteche e reti bibliotecarie. “Si tratta di un nuovo strumento di lavoro, in sostituzione del vecchio e ormai obsoleto sistema CDS-ISIS, che gestisce e rappresenta il Catalogo collettivo delle biblioteche pubbliche, scolastiche e sociali della CNI”, ha rilevato in apertura Ivan Marković, responsabile del Settore italiano della Biblioteca civica “Srečko Vilhar”, promotore del progetto. La nuova piattaforma di dati è stata realizzata in collaborazione con il Consorzio culturale del Monfalconese e con la Biblioteca “GO” di Gorizia, che tramite Mauro Piano rispettivamente Miriam Scarabò, si sono fatti pure portatori dei corsi formativi per l’utilizzo del sistema destinato ai bibliotecari dei nostri enti. Nel catalogo virtuale, infatti, sono inglobate le biblioteche dei ginnasi “Gian Rinaldo Carli” di Capodistria e “Antonio Sema” di Pirano, della Scuola media “Pietro Coppo” di Isola e dei tre istituti elementari costieri, “Pier Paolo Vergerio il Vecchio” (Capodistria), “Dante Alighieri” (Isola) e “Vincenzo e Diego de Castro” (Pirano). Aderiscono inoltre le Comunità degli Italiani di Bertocchi, Crevatini e Capodistria, il “Salotto del libro – Infolibro” e il Settore italiano della “Vilhar”. Il motore di ricerca funziona in modo simile al sistema nazionale del “COBISS”, ma risulta più moderno e con maggiori possibilità operative da parte degli utenti. In calce alla presentazione, cui ha preso parte pure Iva Palmieri, Console generale d’Italia a Capodistria, è stato firmato il protocollo d’intesa tra l’ente bibliotecario capodistriano, rappresentato dal direttore David Runco, e il Consorzio di Monfalcone, con firmataria la Scarabò, finalizzato alla realizzazione di molteplici attività di promozione della lettura e del libro, di educazione alla ricerca dell’informazione e di apertura delle biblioteche scolastiche al territorio. Un progetto salutato con ottimismo e soddisfazione anche da Alberto Scheriani, vicesindaco di Capodistria e presidente della CAN costiera, che gli ha riconosciuto la capacità di porre la CNI in maggiore evidenza e visibilità. Positivo pure il commento di Fulvio Richter, presidente della CAN capodistriana, il quale ha anticipato che anche per quanto riguarda il “Salotto del Libro” in via Župančič, a breve saranno presentate delle interessanti novità. (jb)

DMC Firewall is a Joomla Security extension!