News

Debutta «Il giorno prima», adattamento scenico tratto da «Chiesa di nessuno»

 

Lo scrittore Gianfranco Sodomaco, torna alla regia teatrale firmando un adattamento scenico del racconto “Il giorno prima (Bobo)”, tratto dall’antologia “Chiesa di nessuno”, di Roberta Dubac. Il volume edito dall’Edit nella collana “Lo scampo gigante” (2012) è prezioso osservatorio sui nuovi autori della letteratura italiana dell’Istria e del Quarnero. Il marchio è ormai rodato, “La Macchina del Testo”, l’associazione culturale che lui stesso ha fondato nel 2000 insieme ad alcuni autori, con lo scopo preminente di “dare voce ad una drammaturgia di area giuliana ad alta esponenzialità sia sul piano della qualità dei testi da rappresentare che su quello della ricerca espressiva delle messe in scena”. Alla stessa va riconosciuto il merito di aver messo in scena testi ed opere di grandi autori del territorio, tra cui Stelio Mattioni, Sergio Miniussi, Anita Pittoni, Osvaldo Ramous, Franco Vegliani, Nelida Milani, Enrico Morovich. Il regista in questi anni ha trasposto numerosi testi letterari in forma scenica che gli hanno valso riconoscimenti della critica, tra cui ricordiamo il Premio speciale “Osvaldo Ramous”, promosso dall’Associazione Nazionale Critici Teatrali e dal Dramma Italiano di Fiume. Ora è la volta di un racconto della giovane narratrice Roberta Dubac che il regista ha voluto rileggere in chiave teatrale proponendo così un inedita versione di “Il giorno prima”.

 Lo spettacolo, prodotto in collaborazione con l’Unione Italiana e l’Università Popolare di Trieste, debutterà questa sera, alle ore 21, nella sala “Ariston dei Fabbri”, a Trieste. Gli attori, interpreti dell’atto unico, sono Maria Cristina Dalla Pietra, Donata Salimbeni e Stefano Vattovani, tutti già da tempo impegnati nel sodalizio.

 

Roberta Dubac

 

 

 

Our website is protected by DMC Firewall!