News

News

Presentazione del libro "Portami i fiori" di Aljoša Curavić alla Biblioteca di Capodistria

La Biblioteca centrale Srečko Vilhar Capodistria e la casa editrice Libris s.r.l. Capodistria, hanno il piacere di invitarla alla presentazione del libro di Aljoša Curavić "Portami i fiori - viaggio in un decennio breve". L’incontro avrà luogo giovedì 27 ottobre 2016 alle ore 11.00, presso la hall della Biblioteca centrale Srečko Vilhar di Capodistria, Piazza Brolo 1. Interverranno l’autore Aljoša Curavić, l’autrice della prefazione Danica Petrovič la giornalista Karin Sabadin.

Editori: Biblioteca centrale Srečko Vilhar Capodistria, Libris s.r.l. Capodistria

 

In forma breve intreccia magistralmente passato e presente,il mondo della letteratura, delle tre lingue che parla correntemente e anche di qualche altra lingua imparata durante i suoi numerosi viaggi, della politica e, soprattutto, la sua curiosità e uno straordinario senso di osservazione. Come una spugna delle sabbiose baie dell’isola di Crappano, da dove proviene una parte delle sue radici, assorbe le innumerevoli sfumature della vita e con il suo raffinato linguaggio, ingentilito dal soggiorno fiorentino, dall’amore per la letteratura e dalla sensibilità, in cento e uno modi, con eleganza romanza e talvolta con un pizzico di nostalgia slava, anche attraverso storie aneddotiche di “piccola gente”, racconta sempre la stessa cosa: che la diversità, la libertà, la possibilità di scegliere, la parlata di innumerevoli lingue sono l’unica vera ricchezza.  

Dalla prefazione di Danica Petrovič

Premiata Loredana Bogliun a "Poesia Onesta" 2016

S’intitola "Giacomein" ed è dedicata al poeta friulano Amedeo Giacomini (1939-2006) la poesia in dialetto dignanese che ha fatto vincere il secondo posto alla poetessa Loredana Bogliun all'XI edizione del Premio Nazionale Poesia e Narrativa in italiano e in dialetto "Poesia Onesta" 2016.

Domenica 2 ottobre a Falconara Marittina (Ancora) avverrà la cerimonia di consegna del premio che viene organizzato dall'Associazione Culturale "Versante" di Agugliano in Provincia di Ancona. Questo Premio è il più prestigioso delle Marche ed è di rilevanza nazionale, anche per le eminenti personalità che compongono la giuria.

La biblioteca in spiaggia

Anche quest'anno la biblioteca si riappropria delle spiagge del Capodistriano: la Biblioteca centrale »Srečko Vilhar« invita tutti alle aperture ufficiali in quattro stabilimenti. L'appuntamento è alle ore 10 e precisamente il 13 giugno alla Stazione balneare cittadina, Capodistria e alla Stazione balneare di Giusterna e ancora il 14 giugno alla Spiaggia centrale di Portorose e il 17 giugno Stazione balneare Val d'Oltra – Ancarano. Il servizio rimarrà attivo dal 13 giugno al 31 agosto 2016.

“La biblioteca in spiaggia è un'attività di promozione della lettura con prestito e restituzione dei libri in un posto abbastanza insolito. Così ci avviciniamo a tutti i lettori e lettrici, che nei mesi estivi, invece della biblioteca preferiscono (com'è del tutto normale e comprensibile) la  spiaggia e i luoghi di balneazione. Desideriamo avvicinare la lettura anche a quegli utenti potenziali, che ancora non sono soci della nostra biblioteca, ma che forse grazie proprio alla biblioteca in spiaggia, un giorno lo diventeranno” sostengono gli operatori culturali responsabili della »Vilhar«, in collaborazione con la Biblioteca civica di Pirano, l'azienda pubblica Okolje di Pirano, il Comune di Ancarano e il supporto del Comune città di Capodistria, l'azienda Komunala di Capodistria e l'Ente pubblico per lo sport e i giovani.

Loredana Bogliun in Antologia con i grandi poeti

Loredana Bogliun, rinomata poetessa dialettale dignanese, residente da qualche anno in Italia, nonché autrice presente nella Collana EDIT Altre lettere italiane con Graspi/ Grappoli è entrata a far parte degli autori selezionati e pubblicati nell'Antologia Dialetto lingua della poesia a cura di Ombretta Ciurnelli (Ed. Cofine, Roma 2015). L'antologia include i cento poeti dialettali italiani più rilevanti degli ultimi 200 anni. „Io sono stata introdotta accanto a nomi come Pasolini, Zanzotto, Loi... per me è una grande gratificazione“ ha dichiarato la poetessa. La silloge Graspi/Grappoli  nella sua natura di libro antologico viene segnalato come libro importante.

L'Antologia viene presentata in giro per l'Italia. Alle presentazioni partecipano di regola i poeti del territorio, viventi, e vengono lette poesie di quelli morti o residenti in altre regioni. Finora ci sono state presentazioni a Perugia, a Milano, a Falconara Marittima (AN). Chissà che non si riesca a presentare l'Antologia anche in Istria. (lvs)

Mauro Sambi premiato a Forlì

Sabato 21 maggio 2016, al Salone Comunale diForlì, con inizio alle ore 15,30, si è svolta la premiazione della XIII Edizione del  Premio Letterario Nazionale "Città di Forlì", nella sezione dedicata alla prefazione ad un libro di poesie.  Questa la lettera di motivazione per l’assegnazione del premio: 

 

A Mauro Sambi, già noto come poeta e traduttore, ben si addice il ruolo di prefatore del bel volume antologico dell’amica Loredana Bogliun. Sambi è nato infatti, come l’autrice, a Pola e conosce la dolcezza, e al tempo stesso l’asprezza, delle memorie personali e collettive sopravvissute dell’istroromanzo, antico idioma autoctono che ha subito gli effetti delle tormentate vicende storiche dell’Istria sud-occidentale.

Il libro non è solo la riedizione di precedenti raccolte, ma la sintesi di un percorso poetico giunto alla sua maturità e Sambi, con precisione e compiutezza espressiva, rileva la capacità di recupero e conversione della parola dialettale che “medica” la ferita dell’esodo e della desolazione,  analizzandone con rigore quasi scientifico gli aspetti culturali come anche l’impianto ritmico, l’impasto fonico - lessicale e le figure tematiche ricorrenti. Possiamo così dire che insieme a Sambi, e attraverso la sua particolare intensità percettiva, riusciamo a cogliere, interpretare e illuminare il rapporto ricco e profondo della poetessa col dialetto stesso, strumento prezioso e necessario, che dando voce al silenzio, salva e trasfigura il dolore e rende ancora dolci e fertili le memorie.

Mauro Sambi per Loredana Bogliun finalista a Forlì

Gratificante esperienza letteraria per il connazionale Mauro Sambi: il suo pezzo introduttivo a „Graspi“ di Loredana Bogliun è entrata nella cinquina dei finalisti del Premio "Irene Ugolini Zoli", sezione riservata alla prefazione ad un libro di poesie del Premio Letterario Nazionale Città di Forlì. Risultato lusinghiero, vista anche la caratura degli altri partecipanti. Vincitore Dante Maffia per la prefazione a "Notte di Capodanno in ospedale" di Dacia Maraini (Edizioni Lepisma, Roma), 2° classificato Paola Del Zoppo per la prefazione a "Lettera su un altro continente" di Hilde Domin (Del Vecchio Editore, Bracciano), 3° classificato Maurizio Casagrande per la prefazione a "Trittico del distacco" di Pasquale Di Palmo (Passigli Editore, Bagno a Ripoli, Firenze).

La premiazione si svolgerà sabato 21 Maggio 2016 a Forlì nel Salone Comunale.

Il polese Mauro Sambi e la dignanese Loredana Bogliun sono presenti nella Collana EDIT „Altre lettere italiane“ con le raccolte di poesie rispettivamente „L'alloro di Pound“ e con le  poesie dialettali „Graspi/Grappoli“. Entrambi gli autori vantano lusinghieri riconoscimenti ai concorsi ai quali finora hanno partecipato.

Our website is protected by DMC Firewall!