F - L

Farina Romano

Nato nel 1929 a Farini, frazione di Visignano in una famiglia di piccoli agricoltori giunti in Istria nel XVI secolo dal Vicentino. A Pola, dove i genitori si erano ben presto trasferiti, ha iniziato a collaborare con “Il nostro giornale”. Venuta meno la sua pubblicazione, è  passato alla redazione polese de “La Voce del Popolo” per trasferirsi a Fiume nel 1961. 

Nei lunghi anni trascorsi al quotidiano si è occupato in particolare di cronache istro-quarnerine e di sport. Passato al quindicinale “Panorama”, i temi istriani dono divenuti predominanti, complice quel vagabondare che lo aveva portato a visitare anche siti più o meno ignoti ma pregni di una particolare suggestione, come testimoniato proprio da questo libro. 
La collaborazione con Radiotelecapodistria a partire dagli anni Novanta su luoghi, cose, fatti e genti dell’Istria, narrati con il suo usuale stile diretto ed umano, tipico della sua terra,  abbinato a chiose scanzonate e ironiche per le quali era ben noto. Gli oltre mille scritti sugli usi, i costumi e le tradizioni della penisola hanno avuto un significativo riconoscimento nella “Penna d’oro” assegnatagli dall'Associazione giornalisti della Croazia nel 1976 e più tardi quattro Premi “Istria Nobilissima”. Parecchie pure le prose e poesie, specie in dialetto, pubblicate e premiate a più riprese.
Farina è venuto a mancare a Fiume nel 2000.

DMC Firewall is a Joomla Security extension!