M - Q

Martini Lucifero (Firenze 1916 – Fiume 2001)

Giornalista, scrittore, poeta e critico cinematografico, ha svolto un ruolo di grande rilievo nella vita del gruppo nazionale italiano, in particolare, legando il suo nome alla casa editrice EDIT. Nel corso della carriera è stato caporedattore del quotidiano «La Voce del Popolo», del quindicinale «Panorama», della rivista culturale «La Battana».

Come operatore culturale si è impegnato a contrastare i soprusi, a lottare contro l’assimilazione della cultura italiana e degli Italiani, sostenendo il principio della varietà delle culture come fonte di ricchezza. A Martini sono stati assegnati numerosi riconoscimenti tra i quali il Premio Città di Fiume, il Premio Drago Gervais, la Penna d’oro dell’Associazione giornalisti della Croazia, nonché una lunga serie di Premi Istria Nobilissima (negli anni ’70 e ’80) per la poesia e la narrativa. Ambientato nell’Istria dell’immediato secondo dopoguerra, un’Istria segnata da “eventi brutali e inaspettati del conflitto”, in cui si doveva scegliere non solo se partire o restare, ma anche se impegnarsi o rimanere ai margini della vita politica e sociale, questo romanzo “viene a coronare lunghi anni di attività letteraria pertinacemente orientata ai temi e agli ideali di sempre. Infatti, nella natura profonda di Martini, vive ogni giorno e in ogni momento l’istanza sociale, politica, l’ansia di contribuire al miglioramento della cosa pubblica, anche allorché la società degli uomini sembra deludere ogni speranza e rigettare onestà e purezza di ideali. Ma, quando scrive La scelta, lo scrittore non è più il giovane colmo di fiduciosa attesa che si avverino questi ideali: la maturazione degli anni e l’esperienza hanno disteso sopra la letizia luminosa il velo della realtŕ, sempre meno bella di quella sperata quando si marciava a stomaco vuoto e ai piedi scalzi, con il fucile sempre pronto contro l’insidia nemica”.

DMC Firewall is a Joomla Security extension!